Differenziare i prezzi nelle SPA per incrementare le vendite

L’industria della spa, come molte altre, ha alcuni clienti che sono estremamente sensibili al prezzo. Questi clienti potrebbero voler prenotare un trattamento ad un’ora poco allettante o in una cabina meno desiderabile se possono ottenerne prezzi scontati. Al contrario, altri clienti possono essere insensibili al prezzo e desiderosi di pagare un surplus per poter effettuare il trattamento nell’ora preferita, scegliere la stanza del trattamento e il terapista. Avendo sollevato il problema della scontistica, ci rendiamo conto dei suoi pericoli. Quando si decide di offrire prezzi più bassi, gli operatori devono prestare particolare attenzione agli effetti che qualsiasi variazione di prezzo può avere sulla tutela degli ospiti abituali. Non solo le riduzioni di prezzo possono infastidire i clienti abituali che hanno pagato il prezzo pieno, ma l’afflusso di ospiti attratti da opportunità scontate può interferire con i clienti abituali. Una spa è una sorta di santuario per molti clienti e se non se ne si prende cura, avere un segmento di mercato più largo (e differente)nella spa può colpire in maniera avversa l’esperienza tradizionale della spa.

 

Dott. Emanuele Addabbo

[button_icon icon=”none” url=”https://www.teammanagement.it/contatti/” blank=”true” size=”middle” colour=”green”]Contattami[/button_icon]

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento