i ristoranti più antichi del mondo

I ristoranti più antichi del mondo, storia e tradizione gastronomica

I ristoranti sono tra le forme di attività aziendale più antiche della storia dell’umanità. Anche se può suonare strano immaginare il nostro concetto contemporaneo di azienda applicato ai tempi più remoti, di fatto molti elementi che caratterizzano la tipica struttura e il funzionamento delle odierne organizzazioni del settore food traggono origine dal passato.

La presenza di una determinata domanda di beni o servizi (placare la fame dell’avventore) alla quale rispondere con un’offerta idonea al suo soddisfacimento (piatti gustosi e fumanti, buon vino o birra e ambiente confortevole), la necessità di garantire l’approvvigionamento di materie prime, l’obbligo di pagare dei costi (sia fissi che variabili) legati direttamente alla gestione dell’attività ristorativa, la capacità di attrarre nuovi clienti e visitatori forestieri: dal controllo di gestione al marketing, passando per tutte le complesse vie del management, le attività prettamente locandiere del settore food and beverage del passato hanno certamente avuto tanto da tramandare alle attuali strutture ristorative che oggi conosciamo e frequentiamo con piacere.

Verrebbe facilmente da domandarsi, a questo punto, se alcune di queste attività abbiano saputo resistere al trascorrere del tempo e rimanere attive dopo centinaia di anni. Ebbene, la risposta è sì!

Localizzati soprattutto in Europa, questi ristoranti hanno mosso i loro primi passi nel Medioevo in qualità di locande e, a distanza ormai di moltissimi secoli, continuano a rappresentare dei punti di riferimento per la ristorazione e il turismo storico-culturale delle relative città. Queste attività ristorative, infatti, sono dei veri e propri tesori da custodire, portavoce della storia del territorio e della tradizione enogastronomica.

Ecco alcuni dei ristoranti attivi più antichi del mondo:

Il St. Peter Stiftskulinarium di Salisburgo, in Austria. Fondato nel lontano 803 e situato all’interno dell’Abbazia benedettina di St. Peter, è in assoluto il ristorante attivo più antico al mondo e da oltre 1200 anni serve ai propri clienti le pietanze della tradizione austriaca ed in particolare il Tafelspitz, loro piatto forte, costituito da carne bollita accompagnata da mele tritate e rafano.

The Old House di Maesteg, in Galles. Risalente al 1147, quest’antica locanda conserva ancora oggi un fascino e un’atmosfera che sembrano quasi trasportare i clienti indietro nel tempo. Il loro piatto forte è l’Old House Pie, una torta salata monoporzione accompagnata da un contorno di patate e piselli e con un ripieno alternativo ogni giorno.

La Historische Wurstkuchl di Regensburg, in Germania. Questo ristorante, rigorosamente per soli amanti della carne, dal 1146 ristora i propri clienti servendo le sue iconiche salsicce alla griglia cotte su carbone e i classici crauti, un must della gastronomia tedesca.

The Brazen Head a Dublino, in Irlanda. Fondato del 1198, si tratta del ristorante-pub più antico dell’intera Irlanda ed è molto famoso per la musica live fruibile all’interno e per il menu che ricalca la tradizione culinaria irlandese. Il loro piatto d’autore sono senza dubbio i tradizionali Bangers irlandesi, salsicce composte di diverse carni accompagnate da purè di patate.

La Couronne a Rouen, in Francia. Questo ristorante, fondato nel 1345 e portabandiera della classica cuisine francese, con un menu che presenta come principali portate l’anatra e le escargot, è certamente caratteristico per i visitatori anche per via della leggenda che ruota intorno al suo nome: sembrerebbe, infatti, che nel 1431 l’allora locandiere e gestore dell’attività assistette alla tortura di Giovanna D’Arco direttamente dalle finestre di La Couronne.

The Sheep Heid Inn a Edimburgo, in Scozia. Dal 1360, questo ristorante-pub situato nel cuore della capitale scozzese delizia i propri avventori con la sua selezione di bistecche rigorosamente da carne britannica di prima scelta, servite con il tradizionale contorno rustico di patate, funghi e burro aromatizzato al prezzemolo.

Qual è la formula manageriale esplicativa del grande successo, consolidato nei secoli, di questi ristoranti?

Una domanda alla quale è molto difficile rispondere senza cadere nella banalità. Non c’è dubbio che la grande tradizione gastronomica, tramandata sapientemente da queste attività ristorative, in combinazione con il forte fascino culturale e la storicità evocata delle location abbiano contribuito ad accrescere la fama e le fortune di questi ristoranti. Tuttavia, tutto ciò non basta se la gestione di un patrimonio così importante viene poi affidata nelle mani di manager inesperti o incapaci di coglierne il reale potenziale e le prospettive di sviluppo. Solide radici nel passato, grande riflessione sul presente e sguardo attento e lungimirante sul futuro: questa è la chiave del successo – secolare – di un’attività di ristorazione.

 

Scopri di più sul food and beverage management con il nostro corso dedicato.